Bio Viticulture

Viticoltura Biologica

Ci siamo da subito chiesti se la strada fino ad oggi seguita in agricoltura, quella di una logica scientifica orientata soltanto a massimizzare le rese, non ci abbia indotti a crederci più di quello che siamo: parte della Natura e del mondo, non padroni della Terra.
Negli ultimi 20 anni è stata immessa, in agricoltura, una quantità di prodotti chimici pari a quella immessa in tutto il secolo precedente. Un’inversione di rotta è un obbligo nei confronti dell’ambiente in cui viviamo.
Abbiamo bisogno di compiere un atto di umiltà e di ritornare ad un approccio olistico alla materia vivente.

“Probabilmente ci turba venire a conoscenza dell’estinzione di un mammifero o di un volatile, per la loro maggiore visibilità. Ma per il buon funzionamento degli ecosistemi sono necessari anche i funghi, le alghe, i vermi, i piccoli insetti, i rettili e l’innumerevole varietà di microorganismi. Alcune specie poco numerose, che di solito passano inosservate, giocano un ruolo critico fondamentale per stabilizzare l’equilibrio di un luogo…(Lettera Enciclica Laudato sì di Papa Francesco sulla cura della casa comune – 2016 – Cap I, 34)
Siamo fermamente convinti che la viticoltura biologica sia uno degli strumenti imprescindibili per la salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo e della sua biodiversità e che da questa passi la qualità del vino frutto di un suolo vivo e di un ambiente sano.